Jason Weingart: il fotografo di tempeste

Articolo scritto da -

jason-weingartMentre scriviamo questa storia di successo, su di noi ci sono dei nuvoloni neri e minacciosi e dei tuoni cupi e lontani. Non è un caso se abbiamo scelto di parlarti di Jason Weingart, un cacciatore di tempeste che gira l’America per fotografare i temporali. Questa mattina abbiamo ricevuto l’ennesimo invito a mettere un like sulla pagina di un fotografo di matrimoni, questo settore è già inflazionato! Quindi i “fulmini” sono una nicchia piuttosto interessante. Fatti fulminare da questa storia…

Jason Weingart ha sempre amato i temporali e, quando era piccolo, si piazzava alla finestra per guardarli. Essendo nato e cresciuto in Florida, conosciuta come la capitale dei fulmini, ne ha visti di tutti i tipi. Nel 2008 ha deciso di studiare fotografia e l’anno successivo ha scattato la sua prima foto. Ovviamente è stata un’esperienza così “elettrizzante” che dalla fotografia è passato alla meteorologia per andare a caccia di tempeste e ha messo su una startup per riunire tutti quelli che avevano la sua stessa passione. Jason fornisce foto e video in tempo reale dei principali fenomeni atmosferici e li vende a giornali e televisioni.

Tuttavia si tratta di un’attività molto rischiosa perché l’energia sprigionata da un fulmine è 10 volte più calda della superficie del sole. Una volta Jason Weingart era a Daytona Beach ed è stato abbagliato dalla luce accecante di un fulmine caduto a soli 15 metri da dove si trovava lui. L’unico pericolo, a volte, sono però gli automobilisti ubriachi che escono fuori strada e investono chi è in attesa del fulmine perfetto.

Per creare profitto con le foto dei fulmini bisogna fare una distinzione tra i clienti finali, per le agenzie di stampa infatti uno scatto può valere anche 100 dollari, ma in caso di immagini artistiche si arriva anche a migliaia di dollari. Il clima in Italia sembra impazzito e di fulmini spettacolari ce ne sono davvero tanti. Ricordi quello che ha colpito il cupolone in Piazza San Pietro a Roma?

Fare il lavoro di Jason, però, non è affatto facile: occorrono tenacia e tanta, tanta pazienza. Jason infatti afferma che “il 99 per cento del tempo è noia pura, cercando tra modelli meteo e ogni genere di previsione per poi aspettare ore seduti in attesa del bersaglio, ma quello che si ottiene è unico al mondo”. 

Questa storia di successo dimostra come, a volte, è necessario ritagliarsi una propria nicchia, in qualsiasi tipo di lavoro. Cerca di pensare: cos’è che ti può distinguere dagli altri? Cosa rende te stesso “te stesso”? Trova una tua voce, una tua nicchia particolare, e forse avrai anche trovato il lavoro dei tuoi sogni. Non è detto che tu debba adeguarti a quello che fanno tutti gli altri: puoi trovare un tuo modo tutto particolare di fare le cose, che sicuramente verrà apprezzato.

Jason ha trovato una nicchia particolare in un settore, quello della fotografia, molto inflazionato. Non si è limitato a seguire i canali tradizionali e a fare foto ai matrimoni, ma ha scelto di fare qualcosa di più particolare, volendo anche di pericoloso, pur di emergere. E ora tutti i giornali, stranieri e non, parlano di lui. Sarà un caso? Se vuoi partire con le foto anche tu, scopri come fare un business con Instagram.

Commenta Qui sotto

Valeria Martalò

Blogger e Web Writer. Racconta, su Quintuplica, le storie vere di chi ha cambiato vita, grazie a una nuova professione o avviando un'attività.

Condividi!

Condividi questo post con i tuoi amici!