Sfidano la crisi greca e aprono un resort di lusso

0
43

angels-cove-patmos-greciaChi decide di lasciare l’Italia non è uno sprovveduto e valuta bene la sua nuova destinazione. Tu andresti mai in Grecia? Probabilmente no, eppure dovresti sapere che i migliori investimenti si fanno proprio in tempi di crisi. Marco e Diego invece hanno deciso di rilevare un resort costruito sull’isola Patmos, conosciuta anche con il nome di “Isola dell’Apocalisse”.

Marco Calligaris era stufo del suo lavoro da dipendente bancario. Dopo venti anni passati dietro una scrivania non riusciva più a stare seduto. Inoltre lo stipendio non era dei migliori e, a fronte di tanti sacrifici professionali, non riusciva a concedersi molte soddisfazioni, così ha deciso di cambiare vita. “Ho iniziato a sentire la pesantezza di lavorare per qualcun altro anche sette giorni su sette, per uno stipendio che non mi dava le adeguate soddisfazioni. Ho sempre avuto la passione per le arti musicali e per la spiritualità, coltivando da tanto tempo il sogno di circondarmi un giorno solo di cose che facessero bene al mio spirito”, afferma Marco.

A Patmos c’è una baia tranquilla e al tempo stesso carica di vita, Merika Bay. Il resort che ha preso in gestione con il suo socio può ospitare al massimo 28 persone e al suo interno vi sono molti servizi per curare il benessere interiore dell’anima con trattamenti reiki e meditazione. Marco sa benissimo che il boom di presenze è durante il periodo estivo, così ha deciso di ospitare seminari, vacanze studio e anche ritiri di diverse tipologie.

Marco ha viaggiato molto e ha conosciuto delle realtà completamente diverse da quella italiana. A Patmos ha avvertito la sensazione di essere finalmente arrivato a casa. Come dargli torto, visto che viveva tra lo smog e la nebbia della città di Milano. Il trasferimento non è stato così drastico, la Grecia è molto più simile all’Italia di quanto si possa immaginare soprattutto per quanto riguarda il malcontento verso la politica e la fallace gestione dell’immenso patrimonio storico-culturale.

Ma perché scegliere proprio Patmos? “Un’isola sufficientemente distante dal turismo di massa, che già da tempo raggiunge altre destinazioni limitrofe. Ma soprattutto Patmos è uno di quei luoghi, sul pianeta Terra, carico di energia. Accade in determinati posti nel mondo che Madre Terra faccia sentire con maggiore intensità la propria energia: anche a Patmos è così”, afferma Marco.

Leggendo la storia di Marco e Diego abbiamo scoperto che in Grecia la burocrazia è molto più snella, inoltre vi sono molti incentivi turistici perché il settore continua ad essere uno dei punti di forza del PIL. I fondi per la tutela dei beni culturali sono ancora troppo carenti, però se hai delle conoscenze specifiche potresti provare ad avviare una startup proprio nella culla della civiltà. Magari puoi approfittare delle vacanze estive per fare un salto in Grecia e scoprire se può diventare la tua seconda casa!

Lasciare l’Italia e la propria vita non è sempre facile, ma Marco ha trovato la giusta spinta e il coraggio per mollare tutto: “La voglia di lasciare l’Italia è nata man mano che, viaggiando, ho avuto l’opportunità di conoscere realtà diverse dalla nostra, in particolare in termini di qualità della vita. In particolare, quando ho trovato un posto che ho sentito da subito come una seconda casa, ho preso la decisione dentro di me”.