Unixstickers: la startup che ha conquistato gli americani

Articolo scritto da -

unixstickersSe ti stai ancora chiedendo “Ma come fanno quelli che ce la fanno?”, leggi la nostra nuova storia e scoprirai che è proprio vero che si può partire da zero.

Sticker Mule è una multinazionale americana che si occupa della produzione di adesivi, tra i suoi clienti vi sono anche Coca Cola, Nike e Google. Un giorno Antony Thomas, il Ceo dell’azienda, avvia una chat sul sito http://www.unixstickers.com/. Ovviamente non comunica subito la sua identità, ma chiede ai ragazzi come vanno le cose e cerca di capire se il business degli adesivi è in espansione.

La startup di Stefano di Luca e Andrea Giannangelo è nata solo nel 2011 ma è riuscita ad imporsi nel campo degli adesivi, delle t-shirt e di tanti altri gadget dedicati al mondo open source. Stefano e Andrea compravano gli adesivi online per qualche spicciolo e li rivendevano a 2,99 dollari. (Non cercare tutte le figurine che ci sono nei tuoi cassetti perché quelle dei calciatori non possono essere applicate sui laptop, magari prova a venderle su Ebay).

Unixstickers è una realtà molto conosciuta in Italia e all’estero, la rete è composta da circa 18mila clienti e ogni mese vengono venduti più o meno 10mila adesivi. Gran parte dei clienti sono americani e se pensate che i primi adesivi li hanno ritagliati a mano e poi li hanno spediti con la posta vi scapperà una smorfia di invidia. Probabilmente la fortuna è stata dalla loro parte anche se quando si sono ingranditi hanno avuto qualche problema di tipo logistico. Ora Sticker Mule ha offerto una consulenza esterna alla startup per il supporto al processo di internalizzazione.

Unixstickers è in poche parole un e-commerce di adesivi e merchandise per appassionati di informatica e programmazione. L’idea che ha fatto nascere tutto è stata quella di creare una serie di adesivi con i loghi delle più utilizzate distribuzioni basate su Linux che andassero a sostituire gli adesivi di Windows che si trovano di fabbrica sui computer di quasi tutto il mondo. Così Stefano e Andrea hanno creato un sito e hanno ordinato un primo stock di adesivi, attendendo gli ordini dei clienti.

Il loro consiglio è di trovare una nicchia e investire su prodotti di qualità. Racconta Stefano, infatti: “Sulla nostra piattaforma commercializziamo prodotti riferiti a un target ben specifico, a differenza di altri competitor generalisti che offrono una vastissima scelta di prodotti. Questo ci consente di poter rimanere focalizzati su ciò che il mercato richiede e di coinvolgere in modo diretto i partner detentori dei marchi a partire dai quali basiamo gli adesivi che mettiamo in commercio. I nostri clienti si identificano con il nostro brand, con ciò che proponiamo e nel modo in cui lo proponiamo e nel tempo abbiamo sviluppato una forte identità che ci aiuta a restare protagonisti e ad essere riconosciuti come tali”.

Per avere un’idea di come portare avanti il progetto bisogna avere delle competenze tecniche o affidarsi a un esperto del settore. Non c’è bisogno di un finanziatore, anche perché gli strumenti a disposizione delle startup sono molti.

Se sei curioso di conoscere i loro adesivi e tutti gli altri prodotti eccoli qui: http://www.unixstickers.com/.

Commenta Qui sotto

Valeria Martalò

Blogger e Web Writer. Racconta, su Quintuplica, le storie vere di chi ha cambiato vita, grazie a una nuova professione o avviando un'attività.

Condividi!

Condividi questo post con i tuoi amici!